Risonanze
Ottobre/Dicembre 2001

Programma


lunedì 29 ottobre, ore 21.00
Teatro Fondamenta Nuove

FRANK GRATKOWSKI QUARTET
Frank Gratkowski sax alto, clarinetto, clarino basso

Wolter Wierbos trombone

Dieter Manderscheid contrabbasso

Gerry Hemingway batteria

lunedì 26 novembre, ore 21.00
Teatro Fondamenta Nuove

ELLIOTT SHARP/STEVE PICCOLO
"Songs from the frozen zone"

Elliott Sharp chitarra elettroacustica, clarino, elettronica

Steve Piccolo basso elettrico, voce


lunedì 10 dicembre, ore 21.00
Teatro Fondamenta Nuove

JON ROSE/VERYAN WESTON/SHELLEY HIRSCH
"Different Temperaments"

Jon Rose violino, elettronica

Veryan Weston pianoforte, organo, clavicembalo

Shelley Hirsch voce

Comunicato Stampa

La rassegna Risonanze prosegue il proprio percorso alla scoperta delle espressioni musicali contemporanee più originali e stimolanti, una proposta che negli ultimi due anni ha portato migliaia di spettatori (veneziani, ma anche da tutto il Nordest) ad ascoltare e approfondire le proposte più interessanti nell'ambito delle nuove sonorità, spaziando dall'improvvisazione all'elettronica, dal jazz al rock d'avanguardia e di cui Radio3 Rai sta trasmettendo i concerti più belli all'interno della trasmissione Buddha Bar.

I tre appuntamenti che aspettano il pubblico di qui a fine anno spaziano dal jazz del sassofonista tedesco Frank Gratkowsky, una formazione di forte matrice europea in che vede la presenza alla batteria di un grande protagonista della musica improvvisata, Gerry Hemingway, al duo tra il chitarrista e sassofonista Elliott Sharp e il bassista Steve Piccolo, che presenterà il progetto "Songs From The Frozen Zone" in cui l'esplorazione musicale si ricollega a una riflessione sullo spazio urbano, fino all'inedito appuntamento con un trio di straordinarie personalità musicali come la cantante Shelley Hirsch, il pianista e organista Veryan Weston e il violinista Jon Rose dal titolo "Different Temperaments".

Ma Risonanze non finirà con il 2001: le prime anticipazioni per la primavera 2002 comprendono la prima italiana del trio del sassofonista Larry Ochs "Sax and Drumming Core" con due batterie, un modulo dedicato a compositori elettronici italiani come Mauro Lanza, Andrea Cera e Giuseppe Gavazza, un altro modulo dedicato al teatro musicale del compositore argentino Mauricio Kagel, un progetto a nome di Phill Niblock oltre ad altri concerti che abbracceranno il jazz e l'elettronica in un'esplorazione a 360° dei linguaggi musicali contemporanei affiancata a una riflessione sui luoghi dell'ascolto che coinvolgerà in maniera sempre più intensa le stesse strutture urbane di Venezia e del territorio circostante.

Ufficio Stampa: Enrico Bettinello


Torna a Vortice