Vortice - Associazione Culturale
Veneto Jazz
Comune di Mira - Assessorato alla Cultura
Teatro di Villa dei Leoni
Regione Veneto
in collaborazione con Circolo 1554


domenica 22 ottobre 2006 ore 21
Mira, Teatro di Villa dei Leoni
HAMID DRAKE/WILLIAM PARKER/ANTONIO ZAMBRINI
Hamid Drake - batteria, tamburo a cornice
William Parker - contrabbasso
Antonio Zambrini - pianoforte


Fra i più completi e creativi contrabbassisti del nostro tempo, ma anche stimato compositore, l'americano William Parker sarà domenica 22 ottobre al Teatro Villa dei Leoni di Mira, accompagnato dallo straordinario batterista americano Hamid Drake e dall'italiano Antonio Zambrini al pianoforte. Il concerto inaugura la collaborazione di due delle associazioni culturali più attive nel territorio, Veneto Jazz e Vortice, ed è realizzato con il supporto del Circolo 1554 e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Mira.

Il New York Times lo ha definito "il collante delle avanguardie jazz newyorkesi"; il Village Voice "il più brillante contrabbassista free di tutti i tempi".
Con queste credenziali William Parker si presenta con questo nuovo progetto, sulla scia di una ventina di album a suo nome e in piena vorticosa attività concertistica sulle più importanti scene mondiali. Formatosi nella loft scene degli anni Settanta, suonando con Don Cherry, Frank Lowe, Sunny Murray, Bill Dixon, Billy Bang, William Parker incontra Cecil Taylor, di cui diverrà contrabbassista stabile per circa un decennio. Parker è attivo nei più importanti gruppi dell'avanguardia newyorkese, alcuni dei più prestigiosi da lui diretti: The Inside Songs of Curtis Mayfield, Little Huey Creative Orchestra, In Order To Survive, William Parker's Quartet e altri.
Nel dicembre 2004 ha vinto il referendum indetto dalla rivista Musica Jazz come Musicista dell'anno. Fin dall'inizio della sua carriera musicale, William Parker è stato un compositore musicale prolifico, con la produzione di opere, oratori, balletti, colonne sonore per film e performance per contrabbasso solo ed ha anche esplorato con ottimi risultati le diverse formazioni dai piccoli combo ai più grandi ensemble.

Alla batteria siede Hamid Drake, che vanta una lunga collaborazione con il sassofonista Fred Anderson. Le sue influenze musicali più significative per quanto riguarda le percussioni sono Ed Blackwell e Adam Rudolph, e ha collaborato in modo continuativo con il mitico Don Cherry. Alla fine degli anni Settanta è divenuto uno dei membri del Mandingo Griot Society. Altri musicisti significativi nella sua carriera sono Marilyn Crispell, Georg Gräwe, Herbie Hancock, Pharoah Sanders, Wayne Shorter, il percussionista Michael Zerang e Ken Vandermark con i quali ha formato il trio DKV. Il suo stile abbraccia idiomi dell'Africa del Nord e dell'Africa occidentale, suggestioni indiane, reggae e musica latino-americana. Suona anche i tamburi a cornice, usando le mani per creare ritmi ipnotici e ancestrali.

Completa il trio Antonio Zambrini, pianista e compositore milanese, uno dei grandi talenti della scena jazz italiana, per una musica ricca di fantasia e creatività.


BIGLIETTI/TICKETS
Interi € 12
Ridotti € 10
Riduzioni ammesse: giovani (under 18), anziani (over 65), studenti fino a 26 anni (dietro presentazione libretto/tesserino)

INFORMAZIONI
Vortice - Associazione Culturale
vortice@provincia.venezia.it
041 5224498

Veneto Jazz
0423 452069
jazz@venetojazz.com


Torna aVortice