PROVINCIA DI VENEZIA
SAN SERVOLO SERVIZI
VORTICE - ASSOCIAZIONE CULTURALE


4° SAN SERVOLO JAZZ MEETING
Venezia, Isola di S. Servolo

Sabato 17 novembre 2007 ore 21
ALEXANDER VON SCHLIPPENBACH
DANIELE D'AGARO
Alexander Von Schlippenbach | pianoforte
Daniele D'Agaro | clarinetto, sax tenore

Un incontro tra una delle colonne portanti del pianismo europeo e un jazzista italiano che da tempo, specialmente all'estero, si è conquistato meritata fama. Un duo che sposa l'improvvisazione più immaginifica con una selezione di composizioni di Thelonious Monk, in un gioco di rimandi e citazioni che si preannuncia davvero appassionante. I due musicisti presenteranno il nuovo disco, "Dedalus" prodotto dalla Artesuono.


Proprio Monk è da sempre una delle principali fonti di ispirazione di Alex von Schlippenbach, all'inizio influenzato anche da Oscar Peterson e Bud Powell. Il musicista berlinese ha poi imboccato la via della free music: a lui si deve, sul finire degli anni Sessanta, la grande intuizione della Globe Unity Orchestra, straordinario laboratorio creativo all'interno del quale si sono avvicendati praticamente tutti i più avventurosi improvvisatori europei e americani. Altra esperienza cruciale, sempre dell'ambito dell'improvvisazione più radicale, rimane il longevo trio costituito assieme al sassofonista Evan Parker e al batterista Paul Lovens. Ma da ricordare cono anche i duetti con altri due batteristi tutt'altro che convenzionali: l'inglese Tony Oxley e lo svedese Sven-Ake Johanson. E tra tutte queste audaci peregrinazioni sonore, Schlippenbach è tornato periodicamente all'antico amore, Monk appunto, al quale ha ultimamente dedicato un prezioso box di tre CD dal titolo Monk's Casino, nel quale ha ripreso l'intero songbook del geniale pianista e compositore americano.

Cresciuto artisticamente soprattutto in Olanda, Daniele D'Agaro nutre anch'egli un profondo rispetto nei confronti della tradizione del jazz, muovendosi nel contempo all'interno di contesti aperti al nuovo. Dopo aver debuttato nel 1979 con la Mitteleuropa Orchestra di Andrea Centazzo, D'Agaro si è trasferito prima a Berlino e quindi ad Amsterdam: ha così avuto modo di operare all'interno di vari gruppi e di formare, con il contrabbassista Ernst Glerum e il violoncellista Tristan Honsinger, il trio Lingua Franca, allargato poi a Richard Teitelbaum e al senegalese Mola Sylla. Importante resta anche la collaborazione con il trombettista Benny Bailey, con il quale il sassofonista e clarinettista friulano ha inciso un bell'omaggio a Don Byas, Hidden Treasures. Rientrato da qualche anno in Italia, D'Agaro suona attualmente nel trio di Franco D'Andrea, continuando a mantenere saldi contatti oltre confine, come confermano due recenti, ottimi CD: Strandjutters, in trio con Glerum e Han Bennink, e Chicago Overtones, in quartetto con due nuovi protagonisti della scena della Windy City, il trombonista Jeb Bishop e il contrabbassista Kent Kessler, e il veterano Robert Barry.


Ascolti
Schlippenbach/D'Agaro | Dedalus [Artesuono, 2007]
Alexander Von Schlippenbach | Monk's Casino [Intakt, 2005]
Daniele D'Agaro | Chicago Overtones [Hatology, 2005]


Web
www.avschlippenbach.com
www.dagaro.it


per San Servolo - Vaporetto linea 20
da fermata Monumento-San Zaccaria, Riva degli Schiavoni
alle ore 19.50 e 20.30

Vaporetto di ritorno da San Servolo per Riva degli Schiavoni
Servizio navetta gratuito a termine concerto


BIGLIETTI/TICKETS

Intero € 7
Ridotti € 5 (con San Servolo Card)
Abbonamento ai 4 concerti € 16 (con San Servolo Card)

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
t. +39 041 2765001
sanservolocard@provincia.venezia.it

www.sanservolo.provincia.venezia.it
www.vortice.provincia.venezia.it


BACK

Torna a Vortice