La [de]costruzione del suono - Novembre / Dicembre 2002

Mestre - {Candiani} - Auditorium del Centro Culturale Candiani


Presentazione

Musica elettronica, giradischi impazziti, frammenti di memoria sonora che si conficcano come schegge sul confine della forma canzone, il suono che si costruisce e [de]costruisce secondo traiettorie che riscrivono il rapporto tra il digitale e l'analogico.
Sono questi solo alcuni degli spunti che offriranno i tre appuntamenti de "la [de]costruzione del suono", nello spazio dell'auditorium del Centro Culturale Candiani di Mestre.
Protagonisti saranno alcuni tra i nomi più importanti della scena elettronica: dai tedeschi Mouse On Mars agli italiani Dogon, per chiudere con due straordinari esponenti della scena giapponese, Otomo Yoshihide + Sachiko M.


23 novembre, ore 21.00

Mestre - {Candiani} - Auditorium del Centro Culturale Candiani

Mouse On Mars

Il duo tedesco dei Mouse on Mars è uno dei gruppi più famosi e amati della scena elettronica, capaci di operare un'intrigante sintesi di ambient, krautrock, techno, lounge, che, dall'esordio del 1994 con "Vulvaland" ai più recenti "Niun Niggung" e "Idiology" - che li vedono sotto l'ala protettrice di una delle etichette più lungimiranti, la Thrill Jockey di Chicago - riesce a fare convivere l'immediatezza del tessuto rock con le dilatazioni del dancefloor, la ricerca elettronica con la piacevolezza dell'ascolto.
Seguitissimi sia dai fans del post-rock che da quelli della scena digitale più rigorosa, i Mouse on Mars promettono un set coinvolgente, proiettato verso il futuro e la convivenza di molteplici anime soniche dentro il cuore della musica.


27 novembre, ore 21.00

Mestre - {Candiani} - Auditorium del Centro Culturale Candiani

Dogon

Dogon e' un trio di compositori / improvvisatori che provengono da punti di partenza molto distanti fra loro. Dogon divora elementi di jazz, lounge, glitch, electronica, improvvisazione, e li trasforma in una musica indefinibile, unica e piena di energia, testimoniata dal cd "Before and after Dogon"

Maurizio Martusciello Metaxu (batteria)
Okapi (giradischi, campionamenti)
Massimo Pupillo (basso)

Maurizio Martusciello e' un compositore di musica elettronica / elettroacustica che ha realizzato cd per etichette come Metamkine, Staalplaat, Plate Lunch, Line, RecRec, etc . Per anni membro della band Ossatura. E' una presenza vitale in molti festival internazionali di musica elettronica e contemporanea.

Økapi e' un D.J./ turntablist nella linea di Cristian Marclay/John Oswald/ Otomo Yoshihide . Raro esempio di musicista che puo' suonare ad un techno rave come in un festival di musica contemporanea!

Massimo Pupillo, basso degli Zu , trio attivo nella scena avant / jazz internazionale, ha registrato recentemente un cd a Chicago con Steve Albini , con special guest Ken Vandermark, Jeb Bishop, Fred Lomberg Holm


4 dicembre, ore 21.00

Mestre - {Candiani} - Auditorium del Centro Culturale Candiani

Otomo Yoshihide + Sachiko M

Improvvisatore, chitarrista, manipolatore di dischi, compositore, il giapponese Otomo Yoshihide è una delle figure più significative della musica di oggi: da sempre interessato all'elettronica, ha iniziato a suonare in gruppi rock per poi subire il fascino del free jazz e della musica etnica. Tra le sue tante partecipazioni e progetti, a partire dagli anni '90 spiccano il gruppo Ground Zero, la Double Unit Orchestra, il Sampling Virus Project, il trio I.S.O., e l'incredibile Jazz Quintet che ha inciso i suoi dischi per la popolare etichetta Tzadik di John Zorn e che "Risonanze" ha ospitato pochi anni fa.

Il lavoro di Sachiko M [M sta per Matsubara] al sampler è sempre stato improntato alla creatività e al continuo ripensamento del ruolo del suono e della macchina: il suo sodalizio con Otomo Yoshihide risale ai tempi dei Ground Zero, ma è poi proseguito con altri progetti, tra cui I.S.O. e soprattutto Filament, duo in cui il giradischi non suona i dischi e il sampler affronta l'amnesia dell'assenza di campionamenti.

Sintesi creativa e riflessione sulle onde sonore e la memoria, sul "sentire" nella sua accezione più intima e perturbante, l'incontro tra questi due grandi artisti è forse uno dei momenti di maggiore interesse dell'attuale panorama musicale


Comune di Venezia - Beni e Attività Culturali

Vortice Associazione Culturale

Ministero dei Beni Culturali - Dipartimento per lo Spettacolo


ingresso unico € 8
Vortice - Associazione Culturale
email: vortice@provincia.venezia.it

Torna a Vortice