Comune di Venezia - Beni e Attività Culturali

Vortice Associazione Culturale

Risonanze - Dicembre 2002

hamid drake & assif tsahar


Venezia
Teatro Fondamenta Nuove
Cannaregio 5013

giovedì 5 dicembre, ore 21.00

ingresso unico € 5

Hamid Drake - batteria
Assif Tsahar - sassofono


Un duo davvero speciale, il sassofono e la batteria che dialogano, come nell'ultimissimo Coltrane: il jazz di oggi non ha più John Coltrane, ma ha alcuni musicisti che per sensibilità, emotività sonora, bravura, riescono ogni giorno a trovare musiche nuove e emozionanti.
È questo il caso di Hamid Drake - probabilmente uno dei più straordinari batteristi che ci sia in circolazione - e di Assif Tsahar, giovane sassofonista tra i più attivi sulla scena newyorkese: un dialogo fatto di ritmo, libertà, influenze che si mischiano, un dialogo che è semplicemente grande jazz!
Nel suggestivo spazio del Teatro Fondamenta Nuove di Venezia, che già ha ispirato molti grandi improvvisatori, una serata di musica e sensazioni che dalla grande tradizione afroamericana si spingono oltre i confini della espressività senza etichette.
La serata è anche un omaggio a Peter Kowald, il grande contrabbassista recentemente scomparso, che con i due ha più volte suonato e che è stato protagonista pochi anni fa di uno dei concerti più indimenticabili della rassegna "Risonanze": lo ricorderemo con la musica di Drake e Tsahar e con alcuni video che lo ritraggono in una tournée americana.


Negli ultimi anni Hamid Drake ha finalmente trovato un riconoscimento unanime delle proprie qualità artistiche: è infatti uno dei più straordinari batteristi e percussionisti che si possa avere il piacere di ascoltare, capace di incorporare nella propria concezione ritmica, idee di provenienza afro-cubana, indiana, africana. Attivo sulla scena di Chicago - ma è originario della Louisiana - è collaboratore attivissimo di improvvisatori quali Peter Brotzmann, Fred Anderson e Ken Vandermark, ma nella sua carriera ha suonato anche con George Lewis, nella Mandingo Griot Society di Foday Muso Suso, Don Cherry, Pharoah Sanders e tanti altri.

Assif Tsahar è nato in Israele nel 1969 e cresciuto a Tel-Aviv. Da ragazzino si dedica alla chitarra, ma all'età di 17 anni passa al sassofono, cui in tempi più recenti affianca il clarinetto basso. A 21 anni si trasferisce a New York dove si trova a suonare e incidere con alcuni degli esponenti più interessanti della scena jazz-impro [William Parker, Susie Ibarra, Rashied Alì tra gli altri] e dove si dimostra molto attivo sia organizzando con Patricia Parker il Vision Festival, sia creando una propria etichetta discografica, la Hopscotch.


 

 


Vortice - Associazione Culturale
email: vortice@provincia.venezia.it


 
Torna a Vortice