Comune di Venezia - Beni e Attività Culturali
Vortice - Associazione Culturale


Venezia. Campo Pisani, S. Stefano

Domenica 21 agosto ore 21.15
LU SANTO JULLARE FRANÇESCO
Con Mario Pirovano
Testo e regia di Dario Fo


Mario Pirovano, attento come sempre all'attualità ed ai suoi problemi, porta sulle scene il tema della pace e della guerra riproponendo l'opera di Dario Fo Lu Santo Jullare Françesco, in particolare il discorso di Francesco ai Bolognesi.
E' la famosa “concione” del 1222, ricostruita da Fo sulla base della tradizione popolare, delle cronache e delle testimonianze dirette: non una predica moralistica ma un'affabulazione ironica, poetica, a volte sarcastica a mo' dei giullari del tempo.
Era lo stesso Francesco, tanto diverso in realtà dall'immagine agiografica che ci è stata per secoli trasmessa, a definirsi “jullare di Dio”.

E questo proprio negli anni in cui l'Imperatore Federico II promulgava un editto contro i “Jugulatores” considerandoli buffoni osceni! Afferma Dario Fo: “Della giullarata Francesco conosceva la tecnica, il mestiere e le regole assolute. Sappiamo da un gran numero di storici che il santo “jullare” non teneva mai prediche secondo la convenzione ecclesiastica, anzi, rifiutava l'andamento del sermone; non ne seguiva i canoni, lo svolgimento e la catarsi morale a conclusione. Iniziava sempre con un ribaltone.” Sappiamo pure che cantava, recitava, si muoveva con tutto il corpo, braccia, gambe, piedi, suscitando divertimento ma anche commozione fra i presenti.

Il 15 agosto 1222 Francesco si trovava a Bologna, dove era stato invitato a tenere un'orazione sul tema che stava più a cuore in quel momento ai Bolognesi: la guerra, che di nuovo era esplosa contro gli Imolesi con il suo seguito di crudeltà, stragi e distruzione. Francesco sceglie di rivolgersi ai presenti con una “concione giullaresca”, una predica basata sull'ironia, che fa ricorso al particolare linguaggio dei giullari fatto di lombardo, siciliano, umbro e napoletano, inframmezzato da vocaboli latini, spagnoli e provenzali comprensibile in ogni dove.

Dario Fo ha ricostruito la concione di Bologna in una sorta di grammelot italico medievale, impostando la sequenza narrativa sulla classica “provocazione a rovescio” dei giullari, con l'esaltazione della guerra e la condanna della pace.
Mario Pirovano rappresenta il testo con passione, facendoci divenire parte di quella folla di 5000 persone che, nel bel mezzo della piazza del Comune di Bologna, ebbero la fortuna di assistere alla straordinaria, ironica e sempre viva provocazione di Francesco.

Dal 1983 MARIO PIROVANO ha preso parte a tutti i lavori messi in scena da Dario Fo e Franca Rame come attore o assistente alla regia, direttore di scena, operatore alla traduzione simultanea. Nel 1987 con la coppia Fo-Rame ha recitato nel programma “Trasmissione forzata” andato in onda in otto puntate su Rai Tre.

Dal 1991, pur continuando a seguire le tournée dei due artisti, Pirovano ha cominciato a portare egli stesso sulle scene il monologo MISTERO BUFFO. Lo rappresenta tuttora negli spazi piu' diversi, piazze, scuole, palestre, chiese, centri sociali, oltre che nei teatri, in Italia e all'estero. Su sollecitazione di Franca Rame, dal 1999 mette in scena anche il testo JOHAN PADAN A LA DESCOVERTA DE LE AMERICHE. Lo stesso Dario Fo ha apprezzato a tal punto le capacità interpretative dell'attore da voler attribuire allo spettacolo la sua regia. L'ultima appassionata interpretazione che Pirovano sta portando sulle scene è il monologo teatrale di Dario Fo LU SANTO JULLARE FRANÇESCO.

Dal 1998 al 2002 Pirovano è stato chiamato a rappresentare il teatro di Dario Fo in Argentina nelle diverse edizioni del Festival "Un puente, dos culturas" e del "Festival de Mercosur", dove ha recitato anche in lingua spagnola sia il "Mistero Buffo" che il "Johan Padan”. Nel 2002 ha tradotto in inglese il "Johan Padan" e lo ha rappresentato a Londra in prima nazionale per il Regno Unito, su quello stesso palcoscenico del Riverside Studios dove questa storia casualmente era cominciata. Nell'estate 2003 ha aperto il Festival della Commedia dell'Arte di Alcalà-Henarez (Madrid) recitando in lingua spagnola il "Mistero Buffo". Nell'Ottobre 2003 ha partecipato al "Melbourne International Arts Festival", unico attore chiamato a rappresentare l'Italia, con il "Johan Padan & the Discovery of America" recitato in lingua inglese. Lo spettacolo è stato da lui messo in scena anche a Brisbane ed a Sydney, ottenendo un clamoroso successo. Nel 2004 è stato chiamato dall'Istituto italiano di Cultura di Vancouver (Canada) a tenere una serie di spettacoli e seminari sul teatro di Dario Fo. Nel Febbraio del 2005 ha rappresentato il “Johan Padan” in inglese, al 33° Hong Kong Arts Festival, suscitando un'eco estremamente positiva nel pubblico cinese. Nel corso degli anni la radio, la televisione e la stampa nazionali ed internazionali si sono positivamente interessate al suo lavoro accogliendo brani dei suoi spettacoli, interviste e commenti.

Nel 2003 a Narni, nella Chiesa di San Francesco, Pirovano ha dato voce a tutti i personaggi della pastorale LE JEU DE ROBIN ET DE MARION di Adam de la Halle, autore e compositore francese del XIII secolo, insieme al gruppo musicale Micrologus. Nel 2004 ha recitato in numerose città e paesini della Liguria il monologo che l'autore e regista savonese Marco Ghelardi ha composto sulla vita di Papa Giulio II, mecenate, statista e guerriero del Rinascimento. Nell'Aprile del 2005, in occasione del sessantesimo anniversario della Resistenza, nel Teatro Albatros di Genova ha riproposto l'opera di Dario Fo VORREI MORIRE ANCHE STASERA SE DOVESSI PENSARE CHE NON È SERVITO A NIENTE, racconti presi dalla viva voce dei partigiani.

Web:
www.mariopirovano.it


BIGLIETTI
Interi € 10,00
Ridotti € 8,00
(riduzioni: studenti fino ai 26 anni, anziani over 60, residenti Comune di Venezia)
Ragazzi fino ai 14 anni e Soci Vortice € 5,00

Apertura biglietteria in Campo Pisani ore 18.00

PREVENDITE
Circuito Box Office Triveneto
Prenotickets 041 2719090

INFO
041 2747676 - solo mattina
340 8444117
info@teatroincampo.it

vortice@provincia.venezia.it

 

Torna a Vortice